Intervista a Salvatore Monni su Leggo

«Purtroppo non è vero che il coronavirus non fa distinzioni. La pandemia, a Roma e non solo, ha messo in evidenza e accentuato le disuguaglianze». Inizia così l’analisi del contagio nella Capitale da parte di Salvatore Monni, professore associato del Dipartimento di Economia dell’Università di Roma Tre e autore del portale MappaRoma.info.

Il professor Monni, parlando con Leggo, ha analizzato i dati emersi dall’analisi del contagio a Roma dall’inizio della seconda ondata: «I dati dimostrano chiaramente che, per quanto riguarda i quartieri più colpiti, c’è un chiaro divario socio-economico e culturale evidenziato e accentuato dalla pandemia. Il primo dato che balza agli occhi è chiaro: le zone più colpite sono quelle in cui vivono le fasce più disagiate della popolazione».

Continua a leggere: Coronavirus, Salvatore Monni: «La pandemia a Roma ha messo in evidenza e accentuato le disuguglianze»

Leggi anche: Coronavirus a Roma, la mappa del contagio: boom di casi nel quadrante Est e nelle periferie «La pandemia ha accentuato le disuguglianze»